foto da Twitter

La fase a gironi della Champions League si chiude con le sconfitte di Juventus e Roma, ma sono sconfitte che non fanno male perché entrambe le squadre erano già qualificate agli ottavi.

YOUNG BOYS-JUVENTUS 2-1. Allegri aveva chiesto massimo impegno ai suoi per non mettere a repentaglio la vetta del Gruppo H. L’appello del tecnico livornese è rimasto inascoltato, perché a sorpresa i bianconeri perdono in Svizzera contro l’ultima della classe. Hoarau, autore di una doppietta, è l’eroe di giornata. Dybala, al quinto gol europeo, accorcia le distanze. In pieno recupero l’argentino trova anche il pareggio che, però, viene annullato per fuorigioco di uno spento Cristiano Ronaldo. La Juve conserva comunque il primato in virtù della sconfitta del Manchester United sul campo del Valencia.

VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1. Continua la crisi della Roma che perde in Repubblica Ceca contro il Viktoria Plzen. Questa volta la sconfitta è indolore perché i giallorossi avevano già staccato il pass per gli ottavi in quanto certi del secondo posto nel Gruppo G alle spalle del Real Madrid, ma la panchina di Di Francesco è sempre più a rischio. Serviva un successo per lasciarsi alle spalle il suicidio di Cagliari e i risultati deludenti in campionato, invece la Roma cade ancora. Padroni di casa in vantaggio al 63’ con Kovarik, poi il pareggio di Under 5’ dopo, prima del 2-1 siglato da Chory al 72’. Nel finale espulso Pellegrini.

TUTTI I RISULTATI E LE QUALIFICATE: