Anna Ruzzenenti, la giovane istruttrice subacquea italiana trovata morta in Messico

Un’istruttrice subacquea italiana di 27 anni, Anna Ruzzenenti, è stata trovata senza vita a Playa del Carmen, in Messico. Lo riferisce il quotidiano L’Arena. La giovane, originaria di Bardolino (Verona) era partita il 13 dicembre per un viaggio in centro America. Ancora poco chiare le cause del decesso, che potrebbe essere stato provocato da un malore o da un incidente, ma al momento non viene esclusa nessuna ipotesi.

IN ATTESA DELL’ESAME AUTOPTICO
L’ambasciata d’Italia a Città del Messico, in coordinamento con la Farnesina, si sta ora occupando del caso. Sarà l’autopsia a chiarire la causa del decesso; solo dopo l’esame autoptico potrà essere autorizzato il rimpatrio della salma