Matteo Salvini legato e imbavagliato con, sullo sfondo, una cometa di Halley contrassegnata dal simbolo delle Brigate Rosse: la ‘provocazione’ natalizia di Andrea Villa, soprannominato il “Bansky torinese“, non piace agli esponenti della Lega.

“Buon Natale! Anche voi ostaggio dei parenti?”, commenta con graffiante ironia il dissacrante artista, famoso per i suoi manifesti con cui sbeffeggia sistematicamente i potenti di turno, politici italiani o internazionali.

Contro il post, rimosso da Facebook ma ancora presente su Instagram, si scaglia il segretario torinese della Lega, Fabrizio Ricca: “Bella vergogna. Andrea Villa, ‘artista’ torinese, evidentemente non trova modo migliore di festeggiare il Natale che immaginarsi Matteo Salvini rapito dalle Brigate Rosse. C’è un limite al cattivo gusto e questo limite è stato superato”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome