Siria, intesa tra Mosca e Ankara dopo il ritiro delle truppe Usa

Un primo gruppo di militari americani ha lasciato la Siria dopo l’annuncio del presidente Usa Donald Trump di ritirare le truppe di Washington dal Paese levantino: lo riporta l’agenzia turca Anadolu, citata a sua volta dall’agenzia di stampa statale russa Tass.

I SOLDATI USA LASCIANO IL PAESE
Secondo Anadolu, ieri almeno 50 soldati hanno lasciato un deposito nella provincia siriana di Al-Hasakah con armi e munizioni dirigendosi verso l’Iraq.

INTESA TRA RUSSIA E TURCHIA
Nel frattempo Russia e Turchia hanno deciso che “coordineranno” le loro azioni sul terreno in Siria, dopo il ritiro delle truppe Usa. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri russo, Serghey Lavrov, che ha ricevuto a Mosca i ministri degli Esteri e della Difesa turco.

LE PAROLE DEL MINISTRO
“Abbiamo concordato che i rappresentanti militari russi e turchi sul terreno continueranno a coordinare le loro azioni in questo nuovo contesto, con l’obiettivo di sradicare la minaccia terroristica in Siria“, ha spiegato il ministro, dopo l’incontro a Mosca con la delegazione turca