Gommone carico di migranti in avaria a nord della Libia: soccorsi in nottata

Strage evitata la scorsa notte nel Mediterraneo. Un gommone carico di migranti è rimasto in balia del mare per ore prima di essere salvato, nella notte, da un mercantile inviato dalla Libia.

L’ALLARME DELLA GUARDIA COSTIERA ITALIANA
L’allarme è scattato ieri, intorno alle 13.15 quando la Guardia Costiera italiana è stata informata da “Watch the Med Allarm Phone” – che, a sua volta, era stata contattata più di due ore prima – della presenza di un gommone carico di migranti nelle acque libiche, a una sessantina di miglia dalla costa del paese nord africano.

MERCANTILE DIROTTATO SUL POSTO
La Centrale operativa di Roma, così come previsto dalla normativa internazionale, ha immediatamente contattato la Guardia Costiera libica, che ha assunto il coordinamento e non potendo mandare propri mezzi perché impegnati in altri soccorsi, ha inviato sul posto un mercantile battente bandiera della Sierra Leone.

MIGRANTI SALVATI E TRASFERITI A MISURATA
Il cargo “Lady Sharm” ha raggiunto il luogo della segnalazione quando ormai era già già sera. Dopo aver recuperato i migranti – in 100, tra cui venti donne e dodici bambini – ha poi diretto la prua verso il porto indicato dall’autorità libica, quello di Misurata.