(foto depositphotos)

La decisione, quasi obbligatoria a questo punto, è arrivata: stop alle competizioni europee di calcio. L’obiettivo è arginare il dilagare della pandemia da coronavirus tra i calciatori (qualche caso di positività riscontrato già nelle ultime ore), e delle figure professionali a loro vicine, e salvaguardare la salute di tutti in questo delicato momento. La Uefa nel suo vertice d’urgenza – concluso da poco – ha deciso, e ci saranno ripercussioni anche sul campionato europeo Euro 2020. Le ipotesi sono due: rimandare a questo autunno il suo svolgimento o – più verosimilmente – all’anno prossimo. Stop anche della Formula 1 e del campionato inglese della Premier League.