Depositphotos

I dati sono più che incoraggianti, anche se il numero dei morti (602) si mantiene altissimo ed è la voce più amara tra quelle scandite dal capo della Protezione civile, Borrelli, nel corso del rituale punto della situazione sull’emergenza Covid-19 in Italia.

Il numero dei nuovi casi, infatti, scende sotto quota 3mila: 2.972, contro i 3.153 di ieri. Sottraendo i morti (602) e i dimessi (1.695), si arriva ad appena 675 “nuovi positivi”, il dato che indica l’incremento di malati accertati sul territorio nazionale.

Tra questi, da registrare un incoraggiante -74 in terapia intensiva. Diecimila i tamponi in meno rispetto al giorno precedente: 26.779 contro 36.717. Quanto al numero totale dei contagiati, sono 162.488.