Sarebbe l’effetto del danno epatico dovuto all’interazione tra farmaci usati. L’iperpigmentazione è descritta con l’uso della clorochina. I protagonisti sono il dottor Yi Fan e il dottor Hu Weifeng, entrambi di 42 anni, medici in prima linea nei primi giorni dell’epidemia nell’ospedale centrale di Wuhan a gennaio, colleghi di Li Wenliang, il primo a sollevare il allarme e poi cadde vittima del virus il 7 febbraio.

I due medici sono stati dichiarati positivi il 18 gennaio. A provocare il colore della pelle anormale avrebbe potuto essere una droga o squilibri ormonali dovuti al coinvolgimento del fegato da parte del virus. I loro medici si aspettano che il colore della pelle di entrambi tornerà alla normalità quando saranno ripristinate le normali funzioni epatiche.