depositphotos

Il piano della ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina prevede il ritorno a scuola a settembre. Un rientro un po' particolare, però, per gli studenti visto che bisognerà convivere, almeno per un po', con l'emergenza coronavirus.

"A settembre si deve tornare a scuola, gli studenti ne hanno diritto e questo vale anche per le scuole elementari", spiega Azzolina che illustra poi il suo progetto di didattica mista: "Mai parlato di doppi turni, l'ipotesi prevede solo la possibilità di dividere le classi".

In particolare, metà degli studenti andrebbe a scuola per metà dei giorni settimanali per poi alternarsi con l'altra metà. La novità è che "chi resta a casa dovrà sempre essere collegato on line, in questo modo la socialità resta".