Giuseppe Conte (foto: depositphotos)

Assicura che il ministro dello Sport "ha fatto un ottimo lavoro", ma ha capito che deve intervenire personalmente per sbloccare l'impasse che rischia di bloccare il mondo del calcio (e i 300mila lavoratori che gli orbitano attorno) almeno fino al mese di settembre.

Giuseppe Conte, in un passaggio dell'intervista concessa al Fatto Quotidiano, annuncia che "convocheremo anche il mondo dello sport e del calcio, insieme al ministro Spadafora, per fare il punto: raccoglieremo le istanze della Federcalcio e delle altre federazioni per avere un quadro condiviso della ripresa delle attività sportive".

Il presidente del Consiglio aggiunge che "non ho ancora messo mano al dossier calcio, ma sentiremo e concorderemo. C’è il ministro, che ha fatto un ottimo lavoro, ma è giusto che tutti gli stakeholders del calcio e dello sport abbiano un confronto col governo ai massimi livelli. Ovviamente tenendo presenti le raccomandazioni del Comitato tecnico scientifico".