(foto depositphotos)

A partire da lunedì 25 maggio e fino al 2 giugno, Festa della Repubblica, le Frecce Tricolori attraverseranno i cieli italiani “in segno di unità, solidarietà e di ripresa” dopo i lunghi giorni dell’emergenza coronavirus.

In cinque giorni, sottolinea il Ministero della Difesa, la Pattuglia acrobatica nazionale toccherà tutti i capoluoghi di regione, in una sorta di giro d‘Italia dei cieli che comincerà da Rivolto, in provincia di Udine, sede delle Frecce Tricolori, e si concluderà nella Capitale.

Tra le tappe toccate dal tour anche Codogno, località simbolo dei primi giorni dell’emergenza, e Loreto nel centenario della proclamazione della Beata Vergine, patrona degli Aeronauti. Il 2 giugno gran finale sui cieli di Roma in occasione della tradizionale deposizione di una corona d’allora presso l’Altare della Patria da parte del presidente Mattarella.