Depositphotos

Una campagna straordinaria dedicata a riportare in Italia per vacanza gli italiani che vivono da anni nel resto del mondo. Una platea potenziale di 50 milioni di persone, tra cittadini e oriundi di seconda e terza generazione. Sei mesi di sconti straordinari per destagionalizzare i flussi turistici nel prossimo autunno e inverno, a partire da settembre per finire simbolicamente con il 17 marzo 2021, centosessantesimo anniversario dell’Unità d’Italia.

Una speciale card da distribuire nei consolati e negli uffici Enit di tutto il mondo e che permetta di avere particolari sconti con i vettori aerei italiani, nei musei e nelle strutture ricettive. "In questo modo, oltre che con gli italiani che vivono in Italia, potremmo aiutare il turismo con i nostri concittadini che vivono in giro per il mondo”. È quanto ha proposto il responsabile Esteri di Fratelli d’Italia e membro della Commissione Turismo al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza, intervenendo al convegno “Emergenza turismo” organizzato da FDI a Roma lunedì 22 giugno.

“Questa proposta ha trovato subito riscontri positivi tra gli operatori presenti al nostro convegno perché è al tempo stesso innovativa, utile per sostenere il nostro turismo e profondamente legata alle radici che ci uniscono con questa Italia fuori dall’Italia. Ci auguriamo che vengano superate le ultime situazioni di criticità sanitaria e le residue limitazioni ai voli per poter lanciare con forza questo progetto”, dichiara il responsabile del Dipartimento Turismo di FDI Gianluca Caramanna.