Lukaku (Depositphotos)

Oggi seconda giornata di Serie A. Per sei squadre (Atalanta, Benevento, Inter, Lazio, Spezia e Udinese) si tratterà dell'esordio, e la prima giornata sarà recuperata, per loro, mercoledì prossimo. Queste le ultime dai campi.

TORINO-ATALANTA Oggi, ore 15

Torino: Giampaolo dovrebbe insistere con Berenguer alle spalle delle punte Zaza e Belotti. A sinistra, con Rodriguez ancora indisponibile, aperto il ballottaggio tra Ansaldi e Murru (favorito il secondo). In mezzo Lukic.

Atalanta: Ilicic starà fuori ancora per settimane e Miranchuk è indisponibile: probabile che Malinovskyi completi il tridente con Zapata (in vantaggio su Muriel) e il Papu Gomez. In difesa è squalificato Djimsiti, così come il neoacquisto Romero, spazio dunque a Caldara, ma occhio anche a Sutalo al posto di Palomino. In porta c'è Sportiello.

CAGLIARI-LAZIO Oggi, ore 18

Cagliari: Di Francesco pare pronto a lanciare i giovani Zappa e Sottil dal 1'. Klavan non sta benissimo, pronto Pisacane in difesa. Per il resto, confermata l'impalcatura vista con il Sassuolo.

Lazio: Inzaghi dovrebbe ripartire dalla stessa formazione dell'anno scorso. In difesa Patric per l'acciaccato Luiz Felipe, Marusic a sinistra più del nuovo acquisto Fares. Con Muriqi fuori, Correa favorito su Caicedo accanto a Immobile.

SAMP-BENEVENTO Oggi, ore 18

Samp: Yoshida contende la maglia da titolare a Tonelli in difesa. Ranieri dovrebbe tornare al modulo a due punte: con Gabbiadini out, scontato che Bonazzoli affianchi Quagliarella. Rispetto alla partita con la Juve, resterebbe così fuori Leris.

Benevento: molta curiosità per vedere all'opera la neopromossa che ha fatto un mercato da copertina. In avanti dovrebbe essere subito tridente Caprari-Lapadula-Insigne. In mezzo Hetemaj e Dabo si giocano una maglia. Out Viola e Barba infortunati.

INTER-FIORENTINA Stasera, ore 20.45

Inter: la squalifica di De Vrij permetterà a Kolarov di giocare dal 1' nei tre dietro insieme a D'Ambrosio (in pole su Skriniar) e Bastoni. In mediana ballottaggio Gagliardini-Brozovic, con il primo favorito, ed Eriksen (favorito su Sensi) trequartista. A destra debutta Hakimi, a sinistra c'è Perisic, in ballottaggio con Young. Davanti ovviamente Lukaku e Lautaro. Solo panchina per Vidal: il cileno ieri non si è allenato per risolvere alcune formalità burocratiche.

Fiorentina: Pezzella dovrebbe riprendersi il posto a svantaggio di Ceccherini, mentre dovrebbe essere Bonaventura a fare posto per il debutto di Amrabat. Chiesa e l'ex Biraghi gli esterni. Da centravanti Kouamé con Ribery di spalla.

SPEZIA-SASSUOLO Domenica, ore 12.30

Spezia: difficile sbilanciarsi adesso sull'undici di Italiano visti i numerosi giocatori acquistati nelle ultime ore. Le certezze saranno Zoet in porta e Galabinov in attacco. Agudelo potrebbe agire nel tridente d'attacco, dove cerca subito una maglia Farias.

Sassuolo: con Boga sempre alle prese col Covid, Haraslin dovrebbe avere un'altra occasione dal 1' accanto ai titolarissimi Djuricic, Berardi e Caputo. Cambiano i terzini: Muldur e Kyriakopoulos dovrebbero scalzare Toljan e Rogerio.

NAPOLI-GENOA  Domenica, ore 15

Napoli: difficile lasciare fuori l'Osimhen visto a Parma, Gattuso giocherà con il 4-3-3 e il nigeriano punta centrale: Lozano e Insigne agiranno ai lati del nuovo centravanti. In mezzo spazio a Demme dal 1'.

Genoa: Criscito dovrebbe partire dalla panchina, spazio a Zappacosta a sinistra. Zajc, Badelj e Lerager il trio in mezzo, Schone rischia un'altra panchina per scelta tecnica. Accanto a Destro pronta la staffetta Pandev favorito su Pjaca.

VERONA-UDINESE Domenica, ore 15

Verona: con Empereur e Magnani fuori, il baby Lovato, che ha fatto bene da subentrante con la Roma, sarà lanciato dal 1' in difesa. Benassi, Zaccagni e Di Carmine dovrebbero essere le altre novità nell'undici di partenza, mentre Lazovic è ancora fermo ai box. In panchina anche l'ultimo arrivato Colley dall'Atalanta.

Udinese: Gotti attende buone notizie dal fronte Nuytinck: la presenza del centrale olandese è ancora in dubbio, ma c'è un po' più di ottimismo rispetto a qualche giorno fa. De Maio è pronto comunque. Sicuro assente Larsen, rilevato da Ter Avest sull'out di destra. La sorpresa in mezzo al campo dovrebbe essere il giovane Coulibaly, viste le indisponibilità di Jajalo e Mandragora. In attacco Lasagna-Okaka.

CROTONE-MILAN Domenica, ore 18

Crotone: pesanti per Stroppa le assenze di Benali e Riviere, quest'ultimo infortunatosi alla prima a Marassi. Davanti Messias con Simy. Sulle fasce possibile l'impiego di Rispoli con Molina spostato a sinistra.

Milan: formazione in divenire, vista l'ombra del coronavirus a Milanello. Di sicuro non ci sarà Ibrahimovic: probabile la soluzione Rebic centravanti, ma se Pioli lanciasse Colombo anche in campionato? Nel caso il croato resterebbe in fascia, altrimenti spazio a uno tra Saelemaekers e Diaz a sinistra.

ROMA-JUVENTUS Domenica, ore 20.45

Roma: che si fa con Dzeko? Questo il principale dilemma di Fonseca, ma il bosniaco potrebbe tornare visto il mancato trasferimento proprio alla Juve, con Mkhitaryan e Pellegrini alle sue spalle. L'altro dubbio è tra Kumbulla e Cristante dietro. A destra Karsdorp potrebbe farcela a recuperare.

Juventus: Frabotta ha fatto di tutto con la Samp per meritarsi la conferma a scapito di De Sciglio. Oltre al rientro di Bentancur, che si gioca una maglia con McKennie, i botti potrebbero arrivare dalla panchina, col recuperato Dybala e il nuovo acquisto Morata pronti a entrare.

BOLOGNA-PARMA Lunedì, ore 20.45

Bologna: Dijks squalificato, Denswil il probabile sostituto. Novità anche in mezzo al campo, dove Mihajlovic dovrebbe affidarsi all'esperienza di Medel e Schouten. Davanti favoriti i quattro che hanno giocato contro il Milan, anche se Sansone spinge per una maglia.

Parma: il rientro di Kurtic dalla squalifica è la buona notizia per Liverani. Per il resto, improbabili i recuperi di Gagliolo, Scozzarella e Gervinho. In attacco ancora le due torri, Inglese e Cornelius, supportati da Kucka.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome