Gattuso (Depositphotos)

Subito dopo la disfatta col Milan si era presentato in tv assumendosi formalmente le responsabilità del ko, ma di fatto lanciando pesanti accuse ai calciatori del Napoli: "Non mi piacciono certi atteggiamenti da professorini, in campo voglio una squadra col coltello tra i denti".

Parole che hanno avuto ripercussioni anche negli spogliatoi. Dopo quelle interviste, Gennaro Gattuso ha avuto un confronto serrato con i suoi di cui hanno dato notizia il Corriere dello Sport e altre testate. I calciatori azzurri non avrebbero gradito le accuse di scarso impegno o di atteggiamenti poco professionali, e ribadendolo all'allenatore. Secondo alcuni, i toni sarebbero stati talmente accesi che il tecnico avrebbe minacciato: "Se è così, me ne vado".

Un anno dopo il clamoroso ammutinamento contro Ancelotti, insomma, la situazione nello spogliatoio del Napoli è sempre esplosiva. La favola di Gattuso pacificatore e della concordia ritrovata si è sgretolata al passaggio del ciclone Ibra. Anche se poi, lunedì mattina, al centro tecnico di Castelvolturno è stata siglata la pace. Propositi di dimissioni rientrati. La notte ha portato consiglio.

Ovviamente, il resoconto sui giornali non ha trovato conferme in società. Anzi, il profilo Twitter del Napoli ha smentito seccamente l'accaduto: "Nella giornata di ieri, su alcuni siti e oggi su alcuni quotidiani, è improvvisamente comparso il racconto, completamente inventato, di una presunta lite dai toni accesi tra i calciatori del Napoli e Rino Gattuso. Si tratta di una notizia destituita di ogni fondamento".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome