Un cittadino italiano residente in provincia di Cosenza, in Calabria, è stato arrestato dalla polizia per auto-addestramento ad attività con finalità di terrorismo nazionale e internazionale. Tra il materiale informatico sequestrato sono stati rinvenuti manuali di istruzioni sulla realizzazione di ordigni, tutorial sulla conduzione di operazioni terroristiche, nonché video e immagini cruente di esecuzioni dell'Isis. Le intercettazioni telematiche hanno fatto emergere come l'uomo disponesse di numerosi account su varie piattaforme social (Telegram, Rocket Chat, Riot...) attraverso cui partecipava a gruppi chiusi di stampo jihadista.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome