Il "turismo delle radici" e il suo potenziale per lo sviluppo economico dell'Italia post-pandemia sarà al centro di un webinar organizzato dalle associazioni AsSud e di Amicizia Italia-Brasile. Al centro del seminario virtuale, che coinvolgerà rappresentanti istituzionali, associativi e della collettività italiana sarà una delle più grandi comunità di italo-discendenti al mondo, quella brasiliana.

I lavori saranno introdotti dal Presidente dell'Associazione di Amicizia Italia-Brasile, Fabio Porta, convinto sostenitore del grande volàno economico costituito dalle colletività italiane nel mondo per la crescita del nostro Paese; seguirà la breve relazione introduttiva di Giuseppe Sommario, dirigente di AsSud e professore dell'Università Cattolica di Milano, nonché coordinatore del gruppo di ricerca su questo tema organizzato in raccordo con il MAECI; a dare la voce al ruolo delle istituzioni italiane sarà la Responsabile dell'ENIT Brasile Fernanda Morici, che riferirà dati aggiornati dell'ente italiano del turismo sul tema.

Della straordinaria ricchezza costituita dai nostri "piccoli borghi" parlerà il Presidente di ASMEF Salvo Iavarone; la grandissima collettività italiana nel Brasile, le sue aspettative e i progetti sul tema degli organismi di rappresentanza, delle camere di commercio e delle consulte regionali per l'emigrazione saranno infine al centro degli interventi di Rita Blasioli Costa (Comitato di presidenza del CGIE), Luis Molossi (Presidente Comites Paranà-Santa Catarina e consultore Regione Veneto) e Diego Mezzogiorno (Camera di commercio italo-brasiliana di Santa Catarina).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome