L'Istituto Italiano di Cultura di Bucarest ospita, sulla sua pagina Facebook, la presentazione dell'ultimo libro di Alessandro Vanoli, 'Autunno. Il tempo del ritorno'. 
L'11 dicembre alle 18, Vanoli, esperto di storia del Mediterraneo, parlerà in diretta della sua opera che arriva, sempre per le edizioni 'Il Mulino',  dopo “Inverno” (pubblicato nel 2018) e “Primavera” (del 2020).
L'autunno è un po' come tornare a casa quando il viaggio è finito: l'entusiasmo euforico della primavera è lontano, e anche la serena pienezza dell'estate è alle spalle. Arrivano i lunghi giorni di pioggia e nebbia, ma anche dei riti della vendemmia. Ma l'autunno più bello, secondo l'autore, è quello intimo, furtivo, nutrito di ricordi d'infanzia, trascorso in qualche bosco lontano, infuocato da foglie rosse e gialle.
Alessandro Vanoli ha insegnato presso l’Università di Bologna specializzandosi in storia del Mediterraneo e lavorando in particolare sulla storia della medicina araba e sulla presenza islamica in Sicilia. Dal 2012 ha cominciato ad affiancare l'attività di saggista a un sempre maggiore interesse nei confronti della comunicazione e della divulgazione, collaborando con alcuni festival culturali e con l'editore il Mulino. Si è dedicato tanto a progetti teatrali quanto ad attività didattiche legate alla promozione della storia come parte irrinunciabile del rapporto tra culture differenti.
Ha scritto il reading teatrale “Le Parole e il mare”, portato in scena dal 2017 assieme a Lino Guanciale e a Marco Morandi. Dal 2017 collabora anche con lo storico Amedeo Feniello in varie attività teatrali e divulgative. Collabora attualmente con Radio RAI 3 e con il quotidiano Il Corriere della Sera. Fra le sue opere più recenti ricordiamo anche: “L’ignoto davanti a noi. Sognare terre lontane”, Bologna, Il Mulino (2017), “La via della seta”, con Franco Cardini, Bologna, Il Mulino (2017), “Il Mediterraneo in 20 oggetti”, con Amedeo Feniello, Roma-Bari, Laterza (2018), “Strade perdute. Viaggio sentimentale sulle vie che hanno fatto la storia”, Milano, Feltrinelli (2019).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome