Giuseppe Conte (foto: depositphotos)

Varato il nuovo Dpcm che impone misure più restrittive durante le festività natalizie. “Sarà un Natale diverso da tutti gli altri ma non meno autentico – ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa -. In prossimità delle vacanze tutte le Regioni saranno gialle, ma abbiamo introdotto un piano di misure che prevedono ulteriori restrizioni dal 21 dicembre al 6 gennaio, perché dobbiamo scongiurare il rischio di una terza ondata”.

SPOSTAMENTI

Dal 21 dicembre al 6 gennaio vietati tutti gli spostamenti da una regione all'altra, anche per raggiungere le seconde case. A Natale, Santo Stefano e Capodanno vietati anche gli spostamenti da un comune all'altro. Negli altri giorni permane il coprifuoco dalle 22 alle 5, ma il giorno di Capodanno è esteso fino alle 7. Ci si può sempre spostare per necessità (come ad esempio prestare assistenza a persone non autosufficienti), per motivi di salute ed esigenze lavorative. Sarà sempre consentito il rientro nel comune dove si ha residenza, domicilio o dove è la propria abitazione

Gli italiani che tornano dall'estero dovranno sottoporsi alla quarantena. Stesso discorso per i turisti stranieri che scelgono l'Italia per le vacanze. Gli impianti sciistici rimarranno chiusi dal 4 dicembre al 6 gennaio. Dal 4 dicembre al 6 gennaio sospese le crociere.

SCUOLA

Il 7 gennaio via alla didattica in presenza per la scuola superiore di secondo grado: si stima il ritorno in classe per il 75% degli studenti.

BAR, RISTORANTI E ALBERGHI

Saranno sempre aperti a pranzo, anche il 25, il 26 e il 31. Gli alberghi restano aperti, ma il 31 niente veglioni o cene. I ristoranti dovranno chiudere alle 18, sarà consentito soltanto il servizio in camera.

FESTEGGIAMENTI IN CASA

Forte raccomandazione del governo a non ricevere in casa persone non conviventi. “Dobbiamo proteggere i nostri cari” ha sottolineato Conte.

NEGOZI

Dal 4 dicembre al 6 gennaio i negozi potranno rimanere aperti fino alle 21. Per sostenere le attività commerciali abbiamo introdotto il “piano Italia cashless”, ha spiegato Conte: dall'8 dicembre ecco il cashback di Natale, che prevede un rimborso del 10% su tutti gli acquisti effettuati entro il 31 dicembre, per un massimo di 150 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome