Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento (Depositphotos)

Il programma dell'undicesima giornata si apre stasera con Sassuolo-Benevento. Domani altre tre partite, poi una domenica molto ricca in cui spiccano Cagliari-Inter, Genoa-Juventus e il posticipo serale Milan-Parma, che completa il turno. Le ultime dai campi:

SASSUOLO-BENEVENTO (STASERA, ORE 20.45)

Sassuolo: Consigli, fermato da un virus intestinale con la Roma, si riprende la porta. Al fianco di Ferrari dovrebbe esserci ancora Marlon, visto che Chiriches resta in dubbio. Ayhan favorito a destra, ma attenzione anche a Muldur e Toljan. In mezzo Locatelli e Maxime Lopez, ma il francese potrebbe anche avanzare se De Zerbi scegliesse di spostare Djuricic nel ruolo di falso nueve con Raspadori in panchina.

Benevento: Moncini (caviglia) è out, centravanti sarà ancora Lapadula. La buona notizia è la probabile convocazione di Iago Falque, in gruppo da martedì. Il tecnico in avanti dovrebbe affidarsi a Caprari e Improta alle spalle di Lapadula, pronto a subentrare anche Roberto Insigne. Dabo scalpita per una maglia. Tuia confermato in difesa.

CROTONE-SPEZIA (SABATO, ORE 15)

Crotone: Stroppa recupera Benali, che giocherà in mezzo con Molina e Vulic. Torna anche Magallan che completa la difesa con Marrone e Luperto.

Spezia: il recuperato Pobega insidia Maggiore per completare il reparto assieme a Ricci ed Estevez. Ferrer e Bastoni favoriti su Sala e Marchizza sulle fasce, solito tridente Gyasi-Nzola-Farias.

TORINO-UDINESE (SABATO, ORE 18)

Torino: sicuri assenti Verdi, Murru e Millico, Ansaldi. In difesa Nkoulou potrebbe lasciare il posto a Bremer. Sta meglio Lukic che dovrebbe addirittura partire titolare nel 4-3-1-2 di Giampaolo. Davanti Zaza-Belotti, a destra scontata la conferma del nuovo gioiellino Singo.

Udinese: Lasagna può rientrare tra i convocati, ma in attacco è favorito Deulofeu per affiancare Pussetto. Okaka lavora a parte e forse andrà in panchina. Out Forestieri, squalificato Arslan.

LAZIO-VERONA (SABATO, ORE 20.45)

Lazio: Sempre presenti i titolarissimi Luis Alberto, Milinkovic e Immobile. Patric non dovrebbe farcela, al suo posto Luiz Felipe. A sinistra possibile rientro di Fares che è favorito su Marusic. Reina in vantaggio su Strakosha, nonostante la serata non brillantissima col Bruges. Caicedo insidia Correa per una maglia da titolare. A centrocampo ballottaggio tra Leiva e Parolo con il brasiliano favorito.

Verona: Non è ancora recuperato Kalinic che non dovrebbe andare neanche in panchina. Al momento Di Carmine è favorito su Favilli da centravanti. Dubbio Dawidowicz favorito su Magnani in difesa. In mezzo dovrebbe giocare la coppia Tameze con Veloso.

CAGLIARI-INTER (DOMENICA, 12.30)

Cagliari: cresce l'ottimismo su Simeone, negativo all'ultimo tampone, potrebbe anche tornare titolare a scapito di Pavoletti. Negativo anche Nandez che ora dovrà fare le visite mediche. Complicato vederlo già con l'Inter. Klavan ha svolto un lavoro personalizzato, ma potrebbe andare almeno in panchina. Al suo posto in mezzo uno tra Pisacane e Carboni, con quest'ultimo favorito. Fuori Ounas.

Inter: Conte dopo la delusione in Champions da oggi lavorerà alla partita di Cagliari. Da tenere d'occhio le condizioni di Vidal e Barella, a destra Darmian può far rifiatare Hakimi, possibili cambi anche in difesa.

ATALANTA-FIORENTINA (DOMENICA, ORE 15)—   Atalanta: Miranchuk resta positivo al covid, Malinovskyi e Lammers scalpitano, ma Gasperini inizierà a pensare al campionato da oggi dopo l'impresa di Amsterdam.

Fiorentina: Prandelli non dovrebbe stravolgere la formazione che ha pareggiato con il Genoa. Il dubbio è Castrovilli: se non recuperasse dalla botta all'anca accusata col Genoa, spazio a Bonaventura.

BOLOGNA-ROMA (DOMENICA, ORE 15)

Bologna: tegola Skorupski, che si è fratturato l'anulare della mano sinistra. In porta va Da Costa. A disposizione Poli, Denswil e Skov Olsen. Mihajlovic dovrebbe tornare al 4-2-3-1 con il dubbio tra Sansone e Vignato a sinistra.

Roma: Fonseca farà turnover in Europa League e in campionato giocheranno i migliori. Smalling convocato già per stasera. Cauto ottimismo per Pellegrini e Veretout, che venerdì proveranno a forzare. Difficile invece che ce la faccia Mancini. Carles Perez al posto dello squalificato Pedro.

NAPOLI-SAMP (DOMENICA, ORE 15)

Napoli: Gattuso penserà alla Samp da venerdì, ma non ci sarà Osimhen, che potrebbe rivedere la panchina solamente in occasione di Inter-Napoli.

Sampdoria: Bereszynski si ferma per un mese a causa di una lesione muscolare. Meno seria la diagnosi di Gabbiadini, che comunque non ci sarà al San Paolo. Davanti Ramirez con Quagliarella, a sinistra Askildsen può giocare al posto di Jankto. In difesa Colley favorito su Tonelli.

GENOA-JUVENTUS (DOMENICA, ORE 18)

Genoa: Marchetti e Perin out, gioca Paleari. E per Maran c'è anche il problema dell'infortunio di Zapata. La difesa, già priva di Biraschi e Criscito, dovrebbe vedere in campo Ghiglione, Goldaniga, Bani e Masiello. Davanti Shomudorov dovrebbe far coppia con Scamacca. Possibile che Maran adotti il 4-4-2.

Juventus: Pirlo spera nell'esito favorevole del ricorso per la squalifica di Morata per schierarlo in coppia con CR7, altrimenti spazio a Dybala. Sulla trequarti scalpita Kulusevski, un Alex Sandro in grande crescita può essere confermato a sinistra.

MILAN-PARMA (DOMENICA, ORE 20.45)

Milan: domani verrà presa una decisione sull'utilizzo di Ibrahimovic, ma tutto lo staff non vuole correre inutili rischi ed è più facile che Zlatan torni in campo nell'infrasettimanale col Genoa. Bennacer dovrebbe restare ancora fuori e lasciare la maglia da titolare a Tonali. Out Kjaer. Pioli potrebbe lanciare Brahim Diaz dal 1'.

Parma: Gagliolo sta meglio e potrebbe giocare a sinistra, mentre è ancora incerto il recupero di Kucka a centrocampo. In avanti ballottaggio Karamoh-Brunetta per completare il tridente con Cornelius e Gervinho.