Torna a Istanbul la rassegna Visioni sarde, che, nata nel 2014, si pone l’obiettivo di valorizzare il cinema e i giovani sardi in Italia e all’estero e punta a diffondere le opere in vari continenti.

"Visioni Sarde" propone quest’anno una serie di cortometraggi che affrontano, con un tocco insieme nostalgico e progressista, divertito e disincantato, i temi della storia e cultura locale, della fuga e dello smarrimento (di sé e degli altri), nonché dell’analisi introspettiva dell’animo umano. Il tutto, incastonato sullo sfondo di una Sardegna allo stesso tempo attuale e selvaggia.

Otto i film in rassegna, che saranno disponibili il 21 gennaio dalle ore 20 fino a mezzanotte sul canale Youtube dell’IIC Istanbul: Valerio di Gianni Cesaraccio, L'abbraccio di Simone Paderi, Fragmente di Angelica Demurtas, Destino di Bonifacio Angius, Lasciami andare di Roberto Carta, Dakota Dynamite di Valerio Burli, Gabriel di Enrico Pau e Fogu di Alberta Raccis.

I film sono in lingua originale con i sottotitoli in inglese. Non è previsto il doppiaggio o sottotitolaggio in turco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome