È tempo di pensare al futuro. Anzi a dire il vero ci hanno già pensato e hanno scelto il meglio sul mercato. Ivanka Trump, First Daughter fino a quando papà Donald era il presidente degli Stati Uniti, con il marito Jared Kushner che alla casa Bianca era consigliere presidenziale, si dovrebbero trasferire presto a Miami. E avrebbero scelto, anzi lo hanno fatto, pur senza conferme ufficiali, uno degli edifici più lussuosi di South Beach: da lì Ivanka potrebbe poi lanciare la sua candidatura al Senato.

Si chiama Arte, si trova a Surfside, ed è stato realizzato a forma di piramide o pagoda che dir si voglia. Super lusso che si paga anche a peso d'oro: infatti recentemente l'attico è stato venduto per 33 milioni di dollari a un finanziere di New York, uno dei pezzi grossi di una private equity della Big Apple. Ma se al momento sembra che la coppia, Ivanka e Jared, abbia solo affittato un appartamento, ciò non toglie che la scelta non poteva che rivelarsi migliore. Arte, considerato uno degli edifici a SoBe di recente realizzazione più lussuosi e costosi posizionati fronte mare, rappresenta il frutto del lavoro di un noto, prestigioso architetto italiano: Antonio Citterio.

E Arte rappresenta anche il primo lavoro del designer negli Stati Uniti. Realizzato a Surfside, città di Miami-Dade County, che ha un piano regolatore che prevede costruzioni non più alte di 12 piani, si inserisce in una zona dove i piccoli progetti, incentrati sullo stile e il design, hanno conquistato la fascia di consumatori con maggiori possibilità economiche. Così la piramide/pagoda di Citterio, che comprende appena 16 appartamenti con dimensioni che partono da circa 500 metri quadrati si è trasformata in un gioiello da ammirare. Ampi balconi, si tratta di appartamenti super luxury consegnati già ammobiliati, con interni sempre disegnati da Citterio con ogni unità che ha l'accesso a un garage al coperto, climatizzato e con tre posti auto.

Ma si tratta solo di una delle tante perle che Arte offre ai proprietari o a chi, come la coppia Trump, decide di affittare. Un edificio che si ispira al patrimonio architettonico moderno della Miami Beach anni '30, ma che sul tetto offre anche un campo da tennis, poi ancora piscina e centro fitness con opzioni aggiuntive che fanno di Arte una struttura unica. Antonio Citterio, 71 anni, è nato a Meda in provincia di Monza e a Milano ha il centro della sua grande attività. Laureato in architettura al Politecnico di Milano nel 1972, ha iniziato la sua carriera come designer e consulente di design industriale. Dal 1987 al 1996 ha creato in collaborazione con Terry Dwan, progettando edifici in Europa, ma anche in Giappone. Poi nel 2000 ha fondato con Patricia Viel uno studio interdisciplinare 'Antonio Citterio Patricia Viel' sviluppando in seguito progetti su varie scale, collaborando anche con consulenti specializzati.

L'architetto lombardo oggi è anche presente con i suoi lavori nelle collezioni di design contemporaneo nei più grandi e apprezzati musei al mondo, mentre la Veil porta intuizione, leadership, sensibilità per raggiungere le vette più alte dell'ambiente architettonico. Un duo che alla fine conduce a straordinarie soluzioni di design, e Arte rappresenta solo una delle tante conferme. Numerose sono le aziende con le quali Citterio collabora per sviluppare le sue idee da Ansorg a Techonogym fino a Vitra.

Due volte premiato con il prestigioso 'Compasso d'Oro', nel 1987 e 1994, dal 2006 al 2016 è stato docente di Progettazione architettonica alla Accademia di Architettura di Mendrisio in Svizzera. Ma nel 2008 ha ricevuto un altro prestigioso riconoscimento: 'Honorary Royal Designer for Industry' dalla Royal Society for the Encouragement of Arts, Manufactures & Commerce of London. Ma nonostante la sua grande produttività, la sua creatività conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, ha aspettato Arte e Miami per fare il suo ingresso nell'edilizia degli Stati Uniti: e lo ha fatto nel modo migliore.

di ROBERTO ZANNI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome