Foto Depositphotos

"Non ha senso che per guidare un'auto serva la patente e che non ci siano regole per l'utilizzo dei cellulari, forse più potenti e pericolosi", ha risposto così la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, alla domanda che chiedeva chiarimenti sulla regolamentazione dei dispositivi elettronici. Calcando anche solo parzialmente le orme del senatore Cangini, che vorrebbe vietare l'uso del telefonino per legge agli under 14, la Zampa ha posto in primo piano la necessità di mettere in discussione l'accessibilità di alcune app. Ha poi ribadito: "Giusto vietarne l'utilizzo a scuola, causa solo distrazioni e danni intellettivi".

È necessario convocare quanto prima un tavolo, "che coinvolga la garante nazionale dell'infanzia, il garante della privacy, l'autorità delle telecomunicazioni, i pediatri, i neuropsichiatri, gli psicologi, i genitori, gli insegnanti, la polizia postale e le aziende tecnologiche", ha concluso poi la sottosegretaria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome