Diego Maradona (foto depositphotos)

Alcuni dettagli, decisamente macabri, emersi di recente, sulla morte di Diego Armando Maradona, gettano ombre su Leopoldo Luque e Agustina Cosachov, rispettivamente il neurochirurgo e la psichiatra finiti sotto la lente d'ingrandimento della Procura di San Isidro che sta indagando proprio sulla scomparsa del campione argentino (i due sono indagati per omicidio colposo). Sono infatti emersi alcuni estratti di conversazioni e messaggi audio scambiati da Luque con alcuni collaboratori e colleghi (tra cui anche la Cosachov) risalenti allo scorso 25 novembre, giorno in cui il "Pibe de oro" è deceduto.

PARE CHE IL GRASSONE STIA PER MORIRE
A diffondere gli audio e i messaggi è stato il portale argentino Infobae, precisando che il materiale fa parte delle prove tuttora al vaglio degli inquirenti. In uno dei messaggi, si sente Luque che, ad un "contatto" che gli chiedeva informazioni su Maradona (dopo le prime notizie apparse in tv), risponde: "pare che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio e che stia per morire il grassone. Non ho idea di cosa abbia fatto. Ci sto andando".

ABBIAMO INIZIATO A RIANIMARLO
Luque scambia poi degli audio e dei messaggi con la Cosachov: "Ora (Maradona, ndr) è con i sanitari dell'ambulanza, lo stanno rianimando e lo intubano - racconta la psichiatra -. Ma lo stavamo facendo da dieci, quindici minuti noi perché l'ambulanza non arrivava. Siamo entrati nella stanza ed era molto freddo. Abbiamo iniziato a rianimarlo e lui si è ripreso un po' e, diciamo, ha recuperato un po' la temperatura corporea. Non ci dicono come è la situazione. Me ne sono andata e non mi hanno detto niente".

LA FAMIGLIA SAPEVA CHE ERA UN PAZIENTE DIFFICILE
"Tranquilla Agustina - replica Luque - abbiamo fatto tutto ciò che potevamo. La famiglia era al corrente della situazione, sapeva che si trattava di un paziente difficile. L'unica cosa che adesso ti chiedo è di avvisarmi nel caso siano arrabbiati e di dirmi quali siano i loro spostamenti".

In seguito, Luque ha contattato un collega, che gli chiedeva conferme sullo stato di salute dell'ex campione del Napoli, confermandogli la notizia dell'imminente decesso di Maradona: "Sì, scemo, il gordo sta morendo. Pare abbia avuto un arresto cardio-respiratorio, io sto andando li'"