Morata (Depositphotos)

Apre il programma Fiorentina-Inter di stasera, poi avremo un sabato molto ricco, che prevede 4 partite tra cui spicca Juventus-Roma delle 18.​

Domenica la capolista Milan riceve il Crotone, il posticipo Lazio-Cagliari completa il programma.​

 

​ FIORENTINA-INTER (STASERA, ORE 20.45)

Fiorentina: allarme Ribery. Il francese ha avuto un piccolo risentimento muscolare ed è in forte dubbio. In mattinata il provino decisivo, ma si va verso l’esclusione del francese con uno tra Eysseric e Kouame in campo dal 1’.Prandelli non avrà neppure i titolarissimi Castrovilli e Milenkovic, entrambi squalificati. Al loro posto Martinez Quarta e uno tra Pulgar e Borja Valero. Arrivato il transfer di Kokorin: il russo potrà cosi essere in panchina. (g.sar.)

 

Inter: torna disponibile D’Ambrosio, ma in difesa dovrebbero giocare i soliti Skriniar, De Vrij e Bastoni (diffidato). A centrocampo è difficile che Conte lasci fuori i diffidati Barella e Brozovic, mentre a sinistra andrà Perisic. L’unica grossa novità in attacco: Sanchez affianca Lukaku e Lautaro riposa in vista della Coppa Italia con la Juve.​

 

ATALANTA-TORINO (DOMANI, ORE 15)

Atalanta: Gasperini ha problemi sulla fascia destra. Non recupera Hateboer, per Maehle sono stati necessari alcuni punti di sutura a un piede dopo la partita di Napoli. Se nemmeno l’ex Genk ce la facesse, dentro Palomino. A sinistra Gosens. Possibile chance per Pasalic, Malinovskyi e Muriel, ma al momento restano favoriti Pessina, Ilicic e Zapata.​ Torino: Nicola recupera Izzo, che giocherà in difesa con Lyanco (favorito su Nkoulou) e Bremer. Indisponibile il nuovo arrivato Sanabria, davanti Zaza affianca Belotti. Mandragora subito titolare a centrocampo con Rincon e Lukic.

SASSUOLO-SPEZIA (DOMANI, ORE 15)

Sassuolo: Berardi dovrebbe tornare disponibile per la panchina, con Traorè ancora titolare accanto a Djuricic e Boga alle spalle di Caputo, in leggero vantaggio nel ballottaggio con Defrel. Squalificato Maxime Lopez, il favorito per affiancare Locatelli in mezzo è Obiang. Indisponibile Chiriches, accanto a Ferrari c’è Marlon.

Spezia: niente da fare per Nzola e Piccoli, centravanti sarà ancora Galabinov. Squalificati Saponara e Pobega, a centrocampo saranno Estevez e Maggiore ad affiancare Ricci, che potrebbe tornare titolare a scapito di Agoume. Davanti Verde favorito su Agudelo e Farias. Recuperati per la panchina Terzi e Marchizza.

JUVENTUS-ROMA (DOMANI, ORE 18)

Juventus: prosegue il turnover ragionato di Pirlo. Morata, Chiesa e Bonucci, che hanno riposato con l’Inter in Coppa Italia, tornano titolari. In mezzo, con Arthur e McKennie, c’è Rabiot dal 1’ perché Bentancur è squalificato e Ramsey non al meglio. Chiellini leggermente favorito su De Ligt in difesa.

Roma: Pedro ha ripreso a lavorare in gruppo (almeno in parte), ma con Pellegrini squalificato, Carles Perez che non offre molte garanzie ed El Shaarawy appena arrivato, Fonseca passa al 3-5-2 con la cerniera centrale Villar-Cristante-Veretout-Villar e Mkhitaryan vicino a Borja Mayoral. Difesa Mancini-Ibanez-Kumbulla, Dzeko andrà in panchina.

GENOA-NAPOLI (DOMANI, ORE 20.45)

Genoa: visto il momento della squadra, Ballardini cambierà il meno possibile e dovrebbe confermare la formazione di Crotone. L’unica possibile novità potrebbe essere Scamacca al posto di Shomodurov in attacco. Zapata ne avrà ancora per una ventina di giorni.

Napoli: giornata di scarico dopo la semifinale di Coppa Italia. Da valutare meglio le condizioni di Demme (ma il colpo alla testa sembra già smaltito) e Insigne, che ha una contusione al polpaccio ma soprattutto non tira il fiato da molto tempo e potrebbe lasciare spazio a Politano, con Petagna e Lozano a completare il tridente. Buone notizie per Fabian Ruiz, che si è finalmente negativizzato al covid.

BENEVENTO-SAMPDORIA (DOMENICA, ORE 12.30)

Benevento: Inzaghi ritorna al classico modulo 4-3-2-1 e pensa di schierare Hetemaj, Schiattarella e Viola a centrocampo. Torna Sau dalla squalifica, recuperano Insigne, Tuia e Iago Falque. Davanti Insigne e Caprari in appoggio a Lapadula. Gaich è tornato in Russia per risolvere delle pratiche burocratiche e appare molto difficile che possa essere convocato per la gara di domenica. (lu.ma.)

Sampdoria: Gabbiadini unico indisponibile. A sinistra Jankto dovrebbe tornare titolare, a meno che Ranieri non scelga uno tra Ramirez e Verre alle spalle di Keita e Quagliarella . In mezzo Silva cerca la conferma, il sacrificato dovrebbe essere Thorsby.

MILAN-CROTONE (DOMENICA, ORE 15)

Milan: Diaz fuori almeno due settimane, ma torna Calhanoglu dal 1’ alle spalle di Ibra. In mezzo riecco titolare Bennacer a scapito di Tonali, conferma per Tomori vista l’assenza di Kjaer. Più Leao di Rebic a sinistra.

Crotone: tegola per Stroppa, privo dello squalificato Messias. In avanti dovrebbe essere il nuovo arrivato Ounas ad affiancare Simy. Magallan, Golemic e Luperto in difesa. A destra, con Pereira indisponibile, spazio a Rispoli.

UDINESE-VERONA (DOMENICA, ORE 15) 

​ Udinese: rientra Samir dalla squalifica, ma in difesa dovrebbe essere confermato Bonifazi. Via libera alla coppia d’attacco Llorente-Deulofeu, con Pereyra a sostituire lo squalificato De Paul in mezzo al campo. In panchina si rivede Okaka.

Verona: subito partita dell’ex per Lasagna, favorito su Kalinic da centravanti. Con Veloso ancora fuori, via libera a Tameze e Ilic in mezzo, con Vieira che rientra in panchina. Indisponibili Veloso, Salcedo, Favilli e Sturaro oltre a Benassi.

PARMA-BOLOGNA (DOMENICA, ORE 18)

​ ​ Parma: visti i nuovi arrivi, molta curiosità per le scelte di D’Aversa, che recupera Bruno Alves in difesa ma potrebbe preferirgli Bani come partner di Osorio. Out Iacoponi e Pezzella. Tra i nuovi arrivati in attacco, quello con più possibilità di giocare è Man, che può partire dall’inizio con Kucka che arretra nei tre di centrocampo. Anche perché Zirkzee e Pellé non sono al meglio.

Bologna: se Mihajlovic confermerà Barrow come centravanti, uno tra Sansone e Vignato a sinistra. Solito ballottaggio tra Svanberg e Dominguez in mezzo. A destra Skov Olsen può spuntarla su Orsolini, in panchina il nuovo arrivato Antov.​

LAZIO-CAGLIARI (DOMENICA, ORE 20.45)

​ ​ Lazio: problemi in difesa per Simone Inzaghi. La squalifica di Patric regala a Musacchio una maglia da titolare, si ferma Radu e Acerbi deve scalare a sinistra con Hoedt centrale. Davanti c’è Correa con Immobile, anche perché Caicedo è indisponibile.

Cagliari: torna Nandez, che giocherà in mezzo con Marin e Nainggolan, visto che Deiola e Duncan non saranno a disposizione. Nell’allenamento pomeridiano Di Francesco perde anche Sottil e Ceppitelli (problemi muscolari): Walukiewicz leggermente favorito sul nuovo acquisto Rugani per affiancare Godin in difesa, spazio a Pereiro sulla trequarti. Asamoah ha scelto il numero 19: panchina anche per lui.