(foto: depositphotos)

Chi sale e chi scende tra i partiti in Italia. Nei giorni in cui il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha affidato l’incarico di formare un nuovo governo all’ex presidente della Bce Mario Draghi, Termometro Politico ha elaborato la sua ultima media sondaggi così da “testare” il polso degli italiani per quanto concerne le loro intenzioni di voto.

LEGA PRIMO PARTITO
Ne è emerso, così, che se si fosse andati alle urne oggi, la Lega si sarebbe confermata stabilmente in testa, con il Pd apparso, all’opposto, in leggera ma marcata flessione.

CARROCCIO IN TESTA
Leggendo i dati dell’ultima media sondaggi, il Carroccio rimane dunque stabilmente primo partito nelle intenzioni di voto, con un risultato del 23,7%, in linea quindi con la media riscontrate nelle ultime settimane.

PD IN LEGGERO CALO
In calo, come detto, i Dem, attestatisi mediamente al 19,5%, con una flessione evidente nel confronto con le precedenti rilevazioni della maggioranza degli istituti presenti.

FDI TERZA FORZA
Terza forza in tutti i sondaggi si conferma Fratelli d’Italia, l’unica formazione politica che ha deciso di rimanere all’opposizione del Governo Draghi: il partito di Giorgia Meloni viene accreditata al 16,5%.

MOVIMENTO AL 14,8
Quarta forza del Paese, il Movimento 5Stelle, fermo al 14,8% e ormai lontano anni luce dai fasti toccati in occasione delle ultime politiche.

FI AL 7,1%, BENE CALENDA
Sempre nel centrodestra, Forza Italia si attesta invece al 7,1% nella media sondaggi mentre fra i partiti cosiddetti minori, Azione di Carlo Calenda mostra un trend positivo raggiungendo mediamente il 3,6% superando, così, lo sbarramento fissato dall’attuale legge elettorale in tutte le rilevazioni.

LEU E IV SUPERANO LA SOGLIA
Infine i dati di Sinistra-LeU che tocca il 3,1% e dei renziani di Italia Viva che, con il 3%, chiudono il lotto delle forze politiche in grado di superare il 2 per cento.