TOZZI GREEN IN PERU

C'è davvero tanta Italia in Sudamerica. Un filo immaginario di scambi e collaborazioni che sembra non interrompersi mai. Nemmeno la pandemia ferma i progetti e gli accordi tra i due continenti. E' l'amore del Sudamerica per il Belpaese. Un amore ricambiato da decine di aziende italiane che inaugurano progetti e aprono cantieri. Ultimo solo in ordine di tempo, il colosso Tozzi Green, uno dei principali gruppi italiani nel settore delle energie rinnovabili e fra i principali player mondiali nell'elettrificazione rurale. La Tozzi Green ha concordato con il Governo peruviano un ulteriore sviluppo del progetto di elettrificazione rurale più grande al mondo e ha avviato tre nuovi progetti in Argentina per un totale di 31 Mw.

Il progetto in Peru' per l'elettrificazione rurale prevede che entro la fine del 2021 venga completata l'installazione di oltre 14.000 nuovi kit fotovoltaici (6.000 kit sono gia' operativi) e che consentiranno di fornire energia elettrica ad altre 14.000 famiglie che abitano nelle aree piu' remote del Paese. Gli 8.000 kit, denominati Solar System (Shs), che verranno installati nel 2021 sono stati realizzati con una nuova tecnologia creata ed implementata da Tozzi Green. L'innovazione tecnologica consiste nella realizzazione di una nuova "Energy Box" che, grazie alla riduzione delle materie prime utilizzate, permette di abbassare il carbon footprint e di fornire il 50% in piu' di energia ai suoi utilizzatori. Rendere disponibile l'energia elettrica nei paesi del terzo mondo e in quelli in via di sviluppo significa creare delle basi concrete per contrastare la povertà. L'alta mortalità infantile causata dall'assenza di acqua potabile e dalla scarsa diffusione dei vaccini sono tra i problemi più urgenti da risolvere.

Con l'elettricità si può pompare acqua pulita dalle falde profonde e si possono conservare i vaccini in frigoriferi alle temperature richieste. La disponibilità di energia elettrica è ancora un miraggio per alcune popolazioni.I paesi più ricchi, che proteggono di più l'ambiente, che producono più cultura e dove è più alta l'aspettativa di vita, sono anche quelli che consumano più elettricità.

Tozzi Green sta completando il più grande progetto internazionale di elettrificazione rurale, per portare energia nelle aree più remote del Paese latino-americano non collegate alla rete elettrica nazionale, progettando, costruendo e installando 215mila piccoli sistemi solari domestici: un kit composto da un impianto fotovoltaico (da meno di 1 Kw) montato sul tetto o in prossimità della casa e da una batteria per l'accumulo dell'energia prodotta che garantisce 4-5 ore di corrente al giorno a ogni famiglia. «Siamo oggi a 178mila impianti installati, lavoriamo al ritmo di 8mila sistemi al mese con una squadra di 800 persone sparse in tutto il Perù. A gennaio 2020 finiremo, come da cronoprogramma.

È un progetto che funziona – spiega Tozzi – e che i Paesi confinanti (Bolivia, Ecuador, Colombia) stanno studiando per replicarlo, perché ci facciamo carico anche della manutenzione e del funzionamento per i prossimi 15 anni». Dopodiché gli impianti passeranno di proprietà al Governo di Lima. «La nostra terra è l'Italia – conclude Tozzi - e il nostro obiettivo non è crescere solo in Sudamerica e Africa ma anche qui in patria, dopo 30 anni difficili, perché abbiamo aspettato fino a 18 anni per un impianto che poi si costruisce in 12 mesi. Se davvero questo è l'anno della svolta green per il Paese e l'obiettivo di installare più di 30 Gw di rinnovabili entro il 2030 non è solo un proclama, noi siamo pronti.