Morata (Depositphotos)

La Juventus sa vincere anche senza Cristiano Ronaldo. Ed è un successo pesantissimo in chiave Champions, quello centrato contro la Lazio nell'anticipo del saturday night allo Stadium.

LA PARTITA

Pirlo lascia il fuoriclasse portoghese in panchina e le cose non sembrano mettersi bene per i suoi. Ai biancocelesti bastano 14' per portarsi in vantaggio: errore di Kulusevski che perde palla, Correa s'invola e supera Szczesny. Al 24' alla Juve viene negato un calcio di rigore dopo un braccio largo di Hoedt.

Inutili le proteste dei bianconeri: l'arbitro Massa lascia continuare e il Var non corregge la decisione. Al 39' i padroni di casa riescono a trovare la rete del pareggio con Rabiot che beffa Reina sul primo palo. Nella ripresa la squadra di Pirlo mette la freccia: al 57' Morata batte il portiere ospite con un gran destro, poi dopo 3' si ripete su penalty concesso per fallo di Milinkovic su Ramsey.