(foto Depositphotos)

È pronta la nuova circolare con cui il Ministero della Salute ha provveduto ad aggiornare le raccomandazioni sul vaccino Vaxzevria, sviluppato dal colosso farmaceutico anglo-svedese AstraZeneca.

Nel documento, indirizzato a tutte le regioni d'Italia oltre che a istituzioni e associazioni, si ribadisce come il vaccino sia approvato a partire dai 18 anni di età. Con una raccomandazione, però.

"Sulla base delle attuali evidenze, tenuto conto del basso rischio di reazioni avverse di tipo tromboembolico a fronte dell'elevata mortalità da Covid-19 nelle fasce di età più avanzate si rappresenta - si legge - che è raccomandato un suo uso preferenziale nelle persone sopra i 60 anni".

L'altro dubbio dissipato dalla circolare riguarda le tante persone che hanno già ricevuto la prima dose del vaccino (anche under 60) e che, secondo il Ministero, potranno ricevere tranquillamente la seconda: "Chi ha già ricevuto una prima dose Vaxzevria, può completare il ciclo col medesimo vaccino".