(foto: depositphotos)

Caro Direttore, Nel giro di pochi anni ci eravamo fatti molto amici. Era un uomo pieno di energia, sempre giovane, trottava sempre, non si fermava mai ed ha formato una famiglia straordinaria a Cordoba, una delle città più emblematiche dell’Italianità argentina. Nato in Argentina da genitori mischiati fra il nord e il sud, Rodolfo si era laureato giovane in una delle più belle e prestigiose Università del paese, proprio quella di Cordoba. Con un suo indimenticabile “cantito” cooordobes...Rodolfo era dermatologo, come suo figlio, già deputato della Repubblica Italiana in due occasioni e rappresentante fedele del MAIE.

Quando conobbi Rodolfo, negli anni ‘90, già era, da anni, un simbolo della comunità italiana “cordobesa”. Con sua moglie, una bellissima e dolcissima signora titolare di una fabbrica di calze rinnomata, ha costruito una straordinaria famiglia. Era un patito dell’Italianità e ricordo che, nel 2006, per la RAI feci un servizio molto gettonato sull’opera più importante di Rodolfo Borghese per la comunitá italiana di Cordoba: vari monumenti di italiani famosi: come Giacomo Leopardi, Guglieglmo Marconi o persino Belgrano. Anche a lui si deve il monumento a Guglielmo Marconi che, grazie a un mio contatto con Antonio Tormo, Presidente del Museo delle Tele Comunicazioni dell’Uruguay e instancabile difensore del grande genio italiano, a Punta del Este, nella Parada 10, con la collaborazione del Circolo Italiano di Maldonado di Calace, da 20 anni si commemora il giorno di Marconi e ci sono i Premi Marconi alla traiettoria radiotelevisiva del paese.

Il Dott. Rodolfo Dionisio Borghese è stato 4 volte Presidente del COMITES di Cordoba e un esempio della comunità educativa locale, nonché un riferimento storico della comunità italo argentina. Il Presidente della Il COMITES Lic. Luis Casanegra ha voluto rendere omaggio a questo enorme personaggio di sangue italiana, ribattezzato nella Scuola Italiana Dante Alighieri, tutto un simbolo di Cordoba, un nuovo spazio per usi speciali “Dr. Rodolfo Dionisio Borghese”. La Scuola Dante Alighieri è, dal 1961, un'istituzione di riferimento nell'educazione bilingue e biculturale, oltre ad essere l'unica scuola di parità nella provincia di Córdoba. I suoi obiettivi: fornire allo studente un'ampia formazione culturale, curando lo sviluppo di una personalità critica unita ai più alti valori umani necessari per formare veri cittadini per il mondo.

Rodolfo, caro amico di lunga data, è scomparso nell’ottobre dell’anno scorso, in piena pandemia e non volevo dimenticarlo! È stato un faro per decine di migliaia di italiani dell’Argentina e semplicemente volevo rammendare una dimenticanza non voluta.

Stefano Casini