Osimhen, attaccante del Napoli (foto depositphotos)

Juve e Napoli non mollano. E c’è anche la Lazio. La corsa Champions diventa sempre più appassionante. I bianconeri battono 3-1 il Genoa. Alla squadra di Pirlo bastano 4 minuti per sbloccare il match con Kulusevski che di sinistro supera Perin. Al 22′ ripartenza dello straripante Chiesa che tira: il portiere ospite respinge sui piedi di Cristiano Ronaldo, ma il portoghese centra un palo clamoroso da pochi passi e a porta vuota. Poi arriva Morata che insacca il 2-0, realizzando il suo ottavo centro stagionale in campionato. Al 49′ il Grifone accorcia le distanze con il colpo di testa di Scamacca, quindi al 70′ ci pensa McKennie a tranquillizzare Pirlo con la rete del 3-1.

Vince anche il Napoli, sul difficile campo della Sampdoria. Fabian Ruiz sblocca il match al 35′ al termine di un’azione travolgente dei ragazzi di Gattuso. Nel finale il raddoppio di Osimhen, dopo che ai blucerchiati è stato annullato un gol.

Passa all’ultimo respiro, la Lazio. I biancocelesti stendono il Verona al Bentegodi in pieno recupero con Milinkovic-Savic.

Si rialza la Roma, che vince 1-0 contro il Bologna grazie alla rete di Borja Mayoral al 44′.

Scoppiettante e ricco di gol il posticipo domenicale, con l’Atalanta che passa 3-2 a Firenze. La doppietta di Zapata viene annullata dalla doppietta di Vlahovic, ma subito dopo gli orobici si riportano avanti con il rigore trasformato da Ilicic.