foto depositphotos

Arrivano, oggi, in Italia le prime 184mila dosi del vaccino monodose Johnson&Johnson. Ma dagli Stati Uniti non arrivano buone notizie e si rischia un 'AstraZeneca bis'.

Il New York Times riferisce che le agenzie sanitarie federali americane chiedono la sospensione immediata del siero "come misura di estrema precauzione" per via di sei casi (tutte donne, ndr) di eventi tromboembolici nelle due settimane successive alla somministrazione del vaccino. Finora negli Usa circa 7 milioni di persone sono state vaccinate con Johnson&Johnson.

L'azienda americana ha poi comunicato che ritarderà la consegna dei sieri in Europa.