Papa Francesco plaude all’assegno unico varato dal governo Draghi. “Finalmente in Italia si è deciso di trasformare in legge un assegno, definito unico e universale, per ogni figlio che nasce” ha commentato, visibilmente soddisfatto, il Pontefice, intervenendo, ieri, agli stati generali della Natalità dove era ospite, insieme con il premier Mario Draghi.

“Se le famiglie non sono al centro del presente, non ci sarà futuro; ma se le famiglie ripartono, tutto riparte” ha sottolineato Bergoglio, secondo il quale è “triste che le donne incinte debbano nascondere la pancia. Penso con tristezza, alle donne che sul lavoro vengono scoraggiate ad avere figli. Com’è possibile che una donna debba provare vergogna per il dono più bello che la vita può offrire?” ha proseguito.

“Non la donna, ma la società deve vergognarsi, perché una società che non accoglie la vita smette di vivere. I figli sono la speranza che fa rinascere un popolo!” ha concluso il Pontefice.