Il piccolo Villarreal dello specialista Emery batte il grande Manchester United e conquista l’Europa League. Mai una città tanto piccola – 50mila abitanti – aveva vinto una coppa europea. Dopo l’1-1 dei 120′ di gioco, il trofeo si assegna dopo l’undicesima serie di calci di rigore, con i due portieri sul dischetto.

Spagnoli in vantaggio grazie a una rete di Gerard Moreno al 29′ del primo tempo, ma in avvio di ripresa arriva la rete del pareggio dell’intramontabile Cavani. L’ex attaccante del Napoli spreca anche il possibile raddoppio.

Dopo i due supplementari, la sfida si decide ai rigori calciati sotto il settore riservato ai tifosi del Villarreal (ammessa allo stadio di Danzica una piccola rappresentanza di entrambe le fazioni). La lotteria premia gli spagnoli, con errore decisivo di De Gea – ipnotizzato dal collega Rulli – dopo 21 rigori tutti trasformati.