Palazzo Chigi, Roma (depositphotos)

Magistrati candidati sindaco? No grazie. Lo dice Enrico Letta, segretario del Pd, puntando il dito contro il centrodestra che, alle prossime comunali, ha scelto di puntare su alcuni togati per la corsa alla fascia tricolore "a Napoli come sindaco e come vicesindaco a Roma. Peccato che siano in funzione nel posto dove si candideranno. Hanno preso decisioni delicatissime e hanno accesso a dati sensibili della terra dove si candidano. La legge italiana ha un buco e non lo impedisce. Ed è un errore" ha commentato il leader dem a “L'Aria che tira”. Secca ed immediata la replica del centrodestra. "Dov'era Letta quando la sinistra ha candidato Emiliano in Puglia e De Magistris a Napoli? E' il classico due pesi e due misure che fa la sinistra sulla giustizia” ha sbottato la leader di FdI, Giorgia Meloni. “Se un magistrato si candida con la sinistra va bene mentre se si candida con la Lega o il centrodestra va male?