Boris Johnson (foto Depositphotos)

Si va verso lo slittamento delle riaperture nel Regno Unito, originariamente previste per il 21 giugno. La diffusione della variante Delta, fino a qualche tempo fa conosciuta come 'variante indiana', è infatti fonte di "grave preoccupazione", per usare le parole del premier Boris Johnson. 

A margine del G7 in Cornovaglia Johnson si è detto "meno ottimista sulle riaperture nel Paese previste per il 21 giugno. "Questa variante è più trasmissibile, casi e ricoveri stanno salendo. Non sappiamo esattamente fino a che punto ciò si trasformerà in un aumento della mortalità, ma la questione è seria".

Lo slittamento potrebbe essere di quattro settimane, una decisione sulla proroga delle restrizioni è attesa per lunedì. Johnson ha chiarito che il processo di riapertura sarebbe irreversibile, per questo deve essere ponderato bene.