Vaccini anti Covid (foto depositphotos)

“Ritengo importantissima e necessaria una vaccinazione complessiva contro il Covid, anche per i giovani. Per loro a questo punto, anche per garantire e rasserenare i genitori e soprattutto i ragazzi stessi, che hanno dimostrato una grande voglia di vaccinarsi, sarà importante usare in modo preferenziale i vaccini che hanno un maggior profilo di sicurezza nelle fasce d'età giovanili, quindi i vaccini a mRna”.

Parole, queste, pronunciate ieri dal virologo dell’Università Statale di Milano Fabrizio Pregliasco, che poi si è detto favorevole alla decisione di dare AstraZeneca solo ha chi ha più di 60 anni: “ Di fatto l'utilizzo su macro scala ha evidenziato un rischio bassissimo, 1 a 100mila, di rare trombosi, e in questa fase in cui è necessario dare la massima sicurezza anche per incoraggiare la vaccinazione nei giovani, io direi che considerando che questi eventi rarissimi si sono verificati sotto i 40 anni d'età, ben venga un'indicazione più netta sul fatto che questo vaccino sia somministrato solo agli over 60”.