Giuseppe Conte (foto: depositphotos)

Niente (o poche) liste alle prossime Comunali. Il nuovo corso del Movimento targato Giuseppe Conte inizia con una sorta di gioco a nascondino. Con la data del voto fissata per il 3 e il 4 ottobre prossimi, ci sarebbe tempo fino al 4 settembre per candidarsi nelle 1.162 municipalità chiamate alle urne.

Tuttavia, il M5S è in difficoltà un po’ ovunque. Da qui la scelta del nuovo leader di non sfidare troppo la sorte, presentandosi in campo solo laddove ci sono effettivamente possibilità di fare bene, così da evitare nuove, clamorose débâcle elettorali. Una scelta chesta facendo storcere il naso a non pochi deputati e senatori pentastellati.