di James Hansen

quanto si legge, le automobili a benzina presto le vedremo solo nei musei, superate da auto elettriche che avranno molti pregi, tranne forse quello di essere, beh, “sexy“…

Nella foto si vede una Alfa Romeo 8C 2900B MM Spider del 1938. Per l’Alfa, quella del ’38 fu una stagione chiave perché segnò il ritorno alle corse dopo svariati anni di inattività competitiva. La meravigliosa spider è stata disegnata proprio per gareggiare alla Mille Miglia di quell’anno e fu prodotta in solo cinque esemplari. Per via della bellezza e dell’estrema rarità è tra le auto da corsa in assoluto più ricercate dai collezionisti facoltosi.

L’auto ritratta è quella guidata dal vincitore dell’edizione Mille Miglia del ’38, il sardo Clemente Biondetti. È il pilota che detiene il record assoluto di vittorie nella famosa competizioneː ben quattro (1938, 1947, 1948 e 1949). Vinse anche due Targa Florio (1948, 1949). Il veicolo si trova oggi negli Stati Uniti, nella notevole collezione del Simeone Foundation Automotive Museum di Filadelfia.

Oh, per la “Rossa” del titolo, è bene ricordare che la Scuderia Ferrari esordì nelle competizioni proprio a bordo di vetture Alfa Romeo.