(Foto Depositphotos)

Primo sì alla alle mini-coltivazioni di cannabis in casa, ma pene più severe per chi spaccia. È stato votato, ieri in commissione Giustizia della Camera, il testo base che depenalizza la coltivazione, per uso personale, della cosiddetta “erba” fino ad un massimo di quattro piantine.

Lega e Forza Italia hanno votano no, insieme a Fratelli d’Italia, mentre Italia viva ha scelto di astenersi. “Trovo assurdo che qualcuno in Parlamento ancora insista a voler legalizzare la vendita di droga ai nostri ragazzi” ha commentato il senatore leghista Simone Pillon.

“È un risultato importante, ottenuto sulla scia della giurisprudenza della Corte di Cassazione ma anche grazie alla capacità dei gruppi parlamentari di confrontarsi e trovare una sintesi ragionevole”.