foto depositphotos

Pensioni e reddito di cittadinanza, Matteo Salvini prova a indicare la strada, spiegando chiaro e tondo come ed in che modo si dovrà procedere in futuro. In particolar modo sul primo argomento, dove il leader della Lega è apparso lapidario.

"Se qualcuno pensa di cancellare quota 100 e tornare alla legge Fornero, noi faremo le barricate dentro e fuori il parlamento per evitarlo" ha spiegato il senatore lombardo intervenendo ad Assisi dove era presente, per un incontro a sostegno della campagna elettorale del candidato sindaco del centrodestra Marco Cosimetti.

"Con il lavoro e il sacrificio degli italiani non si scherza" ha ribadito l’ex ministro dell’Interno. "Mi prendo l'impegno, quando si discuterà della manovra di bilancio a ottobre in Senato, di combattere per tagliare i soldi destinati al reddito di cittadinanza" ha quindi incalzato il segretario del Carroccio, affrontando il secondo “argomento caldo” del momento.

"Chi non può lavorare per motivi seri va aiutato, in quel caso il reddito di cittadinanza ha senso perché nessuno va abbandonato, ma non possiamo regalare miliardi di euro a chi potrebbe lavorare e invece si approfitta del sussidio per restare a casa" ha concluso Salvini.