Green pass (foto depositphotos)

Il governo ha stilato la bozza del decreto da valutare oggi in Consiglio dei ministri: Green Pass obbligatorio per entrare in tutti i luoghi di lavoro. Dal 15 ottobre, dunque, bisognerà esibire la certificazione verde per entrare in tutti gli uffici, pubblici e privati, con obbligo che dovrebbe essere esteso, oltre che per bar e ristoranti, anche per studi professionali e negozi.

Per chi sarà sprovvisto di Green Pass previste multe dai 400 ai mille euro. Niente licenziamenti, ma sospensione del lavoro e dello stipendio per chi farà più di cinque giorni di assenza ingiustificata nel settore pubblico, oppure tre nel settore privato.

Questione tamponi. Saranno gratuiti per chi è esonerato dal vaccino, calmierati a 8 euro per i ragazzi al di sotto dei 18 anni e a 15 euro per i maggiorenni, ma soltanto fino al 31 dicembre. Dopo il regime di prezzi calmierati potrebbe essere ridiscusso.