Depositphotos

La notizia ha fatto il giro del mondo e in poche ore ha raggiunto tutti i Consiglieri del nostro organismo, che increduli e emotivamente hanno reagito rapidamente esprimendo sentimenti di vicinanza alla famiglia del collega Carlo Ciofi. Abbiamo raccolto le prime reazioni e testimonianze dei Consiglieri del CGIE per raccontare la simpatia e la gratitudine verso un collega e un amico speciale, che ha dedicato parte della Sua vita per gli italiani all’Estero.

Il funerale si terrà domani, 18 settembre alle ore 15.00, presso la chiesa parrocchiale di Santa Rita sita in Roma - Via Acquaroni 71, 00133 Tor Bella Monaca, zona vecchia.

Si è spento all’improvviso il nostro caro Carlo. Il Suo impegno sociale, la sua innata solidarietà e la Sua umanità, che hanno accompagnato nei lunghi anni il cammino del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero mancheranno alle rappresentanze del popolo degli italiani all’Estero, che ha servito con convinzione da dentro le istituzioni italiane. Carlo è stato “l’Ambasciatore” del CGIE, ha rappresentato la carta da visita del nostro organismo di rappresentanza. Il Suo operato, la Sua lezione di vita resta il lascito irripetibile di un valido Servitore dello Stato. Possa il ricordo alleviare il dolore della Sua famiglia. La sua saggezza possa esserci d’aiuto nei momenti difficili della vita per continuare la Sua opera a favore degli Italiani all’Estero. Grazie, carissimo Carlo. Ci ritroveremo nei sogni e nel ricordo.

Michele Schiavone, Segretario Generale del CGIE

La perdita di Carlo Ciofi porta con sé i ricordi di oltre trent’anni della mia vita e del servizio alle comunità italiane nel mondo, che ci ha visti lavorare fianco a fianco. All’insediamento del primo CGIE, nel 1991, il futuro Ministro degli italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, fu eletto a far parte del Comitato di presidenza del Consiglio Generale. Al suo fianco, sempre, c’era Carlo. Al nostro fianco, mentre muovevamo i primi passi in quest’organismo di rappresentanza, c’era Carlo. Dal 1993, nella battaglia per arrivare alla modifica costituzionale che ha garantito l’esercizio del diritto di voto in loco e la rappresentanza diretta degli italiani all’estero, c’era Carlo. Carlo era un esempio di forte umanità e di serenità, un punto di riferimento, un uomo con l’immensa sensibilità dei cuori capaci di grandi affetti per le persone e per il valore di princìpi profondi. Un uomo rispettato, ai massimi livelli, in tutti gli ambienti di governo, per la sua correttezza. Se n’è andato in punta di piedi, senza farci sapere quale battaglia stava combattendo con la vita, per non preoccuparci, fedele ai suoi comportamenti. Se n’è andato lasciando un grande vuoto in tutti noi che gli volevamo bene. Lo piangiamo, insieme alla sua famiglia, cui ci stringiamo con il nostro più affettuoso abbraccio, certi che Carlo sta già raccontando al Signore quanto sono meravigliosi gli italiani all’estero.

Silvana Mangione, V. Segretario Generale CGIE  per l’America del Nord e i Paesi anglofoni extra europei

Carlo non era solo un amico, era una gran bella persona, leale trasparente educata ma soprattutto buona. Mai dimenticherò l’amore cristiano che ha avuto nell’accudire Mirko Tremaglia fino all’ultimo giorno della sua vita. Possa il buon Dio accoglierlo tra le sue braccia. Sentite e commosse condoglianze a tutti i suoi cari e a noi colleghi del CGIE per la grave perdita che ci ha colpito. Caro Carlo la comunità italiana del Sud Africa ti saluta commossa e ti augura buon viaggio. Riposa in pace.

Riccardo Pinna, Consigliere del CGIE del Sud Africa

Carissimi colleghi, carissimi amici,

purtroppo devi scrivervi questo messaggio: pochi minuti fa ho con sincero dolore appreso da Pietro, figlio di Carlo Ciofi,  che il nostro Carlo nella prime ora della mattina è mancato. Ho espresso a Pietro le mie più sentite condoglianze e di tutta la Commissione interna del CGIE. L'impegno con cui Carlo ha vissuto la sua presenza nel CGIE è stato esemplare e considero un privilegio averlo conosciuto. L’Assemblea Plenaria della Conferenza Permanente Stato-Regioni-Province Autonome-CGIE che celebreremo a dicembre sarà certamente anche in Suo ricordo. Sappiamo tutti infatti con quanta passione e dedizione si sia speso al riguardo. 

Caro Carlo, sit tibi terra levis.

Manfredi Nulli, Presidente della VI Commissione del CGIE

 

Una notizia molto triste. Avevo per Carlo una ammirazione speciale e un sincero affetto.

Una grande perdita per tutti noi e per le comunità degli Italiani all’Estero. Che riposi in Pace

Rita Blasioli Costa, Consigliere del CGIE per il Brasile

Sono incredulo e attonito.  Perdiamo una persona onesta e pacata che sapeva dialogare con tutti, doti rare nel mondo in cui viviamo. Con immensa tristezza, mi unisco al cordoglio già espresso dal nostro Segretario e a quello di tutti i colleghi.  Un pensiero alla famiglia e a tutti i suoi congiunti.

Gianluca Lodetti, Consigliere del CGIE dirigente nazionale della CISL

Di Carlo ricordo la delicatezza, come seguiva e dava importanza a quello che ognuno esprimeva.  Un buon esempio di impegno e serietà da cui imparare nella vita.

Mi associo al dolore della famiglia e di tutti noi del CGIE.

Nello Gargiulo, Consigliere del CGIE per il Cile

 

Esercizio crudele, quello di doversi fermare a ricordare una persona con la quale avremmo voluto ancora tanto lavorare.  La scomparsa di Carlo è un lutto grave per tutta la Commissione VII e per i ragazzi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo grazie alla sua generosità nell'essere con noi spesso e volentieri, con la luce negli occhi di chi gioisce per il futuro che si costruisce, e con la serenità di aver molto contribuito al presente. Ci mancherà molto.

Maria Chiara Prodi, Consigliere del CGIE per la Francia

Alla famiglia di Carlo Ciofi le mie più sentite condoglianze.

Edith Pichler, Consigliere del CGIE per la Germania

Esprimo alla famiglia del collega Carlo sentite condoglianze.

Matteo Preabianca, Consigliere del CGIE di nomina governativa in rappresentanza del MoVimento 5 Stelle

Sono vicina nel dolore della famiglia di Carlo, porgo le più sentite condoglianze.

Maria Bernasconi, Consigliere del CGIE per la Svizzera

 

il nostro cuore piange per la scomparsa di una persona così onorevole, seria e sempre disponibile. Esprimo il mio cordoglio alla famiglia e a tutti voi.

Mirko Dolzadelli, Consigliere del CGIE, Segretario generale Fim-Cisl Lombardia

 

Mi unisco al dolore della famiglia di Carlo e degli amici più intimi. Il CGIE perde un collega che si caratterizzava per generosità, cordialità e grande impegno. RIP

Roger Nesti, consigliere del CGIE per la Svizzera

Alle ore 5 italiane ho ricevuto il messaggio che non vuoi mai aspettarti. Pietro Ciofi figlio di Carlo mi h comprenderete il mio stato d’animo.  Carlo Ciofi fino all’ultimo momento e’ stato un gran Signore, spegnendosi nella sua grande e dignitosa sofferenza e nella massima privacy.  Mancherà a me, al Comitato Tricolore Per gli Italiani nel mondo, al CGiE, al FAIM,  al mondo dell’associazionismo, al gruppo volontari sangue dei dipendenti del Parlamento. 

Alla Famiglia di Carlo Ciofi va il più profondo Cordoglio.

Vincenzo Arcobelli, Consigliere del CGIE per gli Stati Uniti d’America

 

Ho appreso con tristezza la notizia della scomparsa del collega Carlo. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia.

Isabella Parisi, Consigliere del CGIE per la Germania 

Esprimo alla famiglia del caro Carlo Ciofi le mie più sentite condoglianze. Un caloroso abbraccio. 

Angelo Santamaria, Consigliere del CGIE per il Belgio

Non ci posso credere.

Non lo conoscevo da molto tempo ma mi è sempre apparsa una persona empatica, disponibile, quello che si definirebbe “un gran signore”. Condoglianze.

Fabrizio Benvignati, Consigliere del CGIE di nomina governativa in rappresentanza delle ACLI

 

Colpito per  la triste notizia, esprimo alla famiglia di Carlo Ciofi, i miei sentimenti di commossa partecipazione al grave lutto.

Enrico  MUSELLA , Consigliere CGIE -Francia e Monaco

Cari colleghi, non ho parole, mi dispiace tantísimo aver appreso questa triste notizia. Le mie condoglianze alla familia di Carlo. 

Juan Carlos Paglialunga, Consigliere del CGIE per l’Argentina

Sono veramente sconcertato e rimango senza parole davanti a questa terribile e inaspettata notizia. È stato un onore e un privilegio conoscere Carlo e lavorare insieme per tutti questi anni. Un forte abbraccio e condoglianze alla famiglia.

Luca Tagliaretti, Consigliere del CGIE di nomina governativa in rappresentanza dell’UDC

Sono veramente senza parole. Un colpo al cuore. Avevo capito che non andava bene. Davvero una grave perdita anche per la sua cara amicizia.

Gigi Scaglione, Coordinatore delle Consulte regionali e caposegreteria della Conferenza S-R-PA-CGIE

Triste notizia. Ci dispiace tantissimo e ci uniamo al dolore della famiglia di Carlo. Sentite condoglianze

Mariano Gazzola, Vicesegretario e Consigliere del CGIE per l’America latina

Pino Maggio, Vicesegretario Consigliere del CGIE per l’Europa e l’Africa del Nord

Rimango senza parole alla notizia della scomparsa dell’amico Carlo.  Ne ho apprezzato la dedizione e l’impegno a favore degli italiani all’estero, la disponibilità  e la simpatia.  

Mi unisco all’unanime cordoglio ed esprimo le più sincere condoglianze alla famiglia. 

Ilaria del Bianco, Consigliere del CGIEin rappresentanza dell’UNAIE e dei Lucchesi nel Mondo  

Apprendo con profonda tristezza la notizia della perdita dell amico e collega Carlo. Porgo ai famigliari le mie più sentite Condoglianze.

Cesare Villone, Consigliere del CGIE per il Brasile

Apprendo con grande sgomento e immenso dolore della morte del nostro fraterno amico e Collega Carlo. Un appassionato servitore dello Stato, sempre cortese e disponibile con tutti. Mi unisco con profonda commozione al dolore della famiglia e di tutti noi.

Giuseppe Stabile, Consigliere del CGIE per la Spagna

 

Il ricordo di Silvana Mangione

La perdita di Carlo Ciofi porta con sé i ricordi di oltre trent’anni della mia vita e del servizio alle comunità italiane nel mondo, che ci ha visti lavorare fianco a fianco. All’insediamento del primo CGIE, nel 1991, il futuro Ministro degli italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, fu eletto a far parte del Comitato di presidenza del Consiglio Generale. Al suo fianco, sempre, c’era Carlo. Al nostro fianco, mentre muovevamo i primi passi in quest’organismo di rappresentanza, c’era Carlo. Dal 1993, nella battaglia per arrivare alla modifica costituzionale che ha garantito l’esercizio del diritto di voto in loco e la rappresentanza diretta degli italiani all’estero, c’era Carlo. Carlo era un esempio di forte umanità e di serenità, un punto di riferimento, un uomo con l’immensa sensibilità dei cuori capaci di grandi affetti per le persone e per il valore di princìpi profondi. Un uomo rispettato, ai massimi livelli, in tutti gli ambienti di governo, per la sua correttezza. Se n’è andato in punta di piedi, senza farci sapere quale battaglia stava combattendo con la vita, per non preoccuparci, fedele ai suoi comportamenti. Se n’è andato lasciando un grande vuoto in tutti noi che gli volevamo bene. Lo piangiamo, insieme alla sua famiglia, cui ci stringiamo con il nostro più affettuoso abbraccio, certi che Carlo sta già raccontando al Signore quanto sono meravigliosi gli italiani all’estero.

Silvana Mangione

V. Segretario Generale CGIE