Berlusconi (Depositphotos)

In una lettera indirizzata al presidente del collegio giudicante, Silvio Berlusconi ha detto no alla perizia disposta dai giudici del tribunale meneghino, per stabilire se il leader di Forza Italia sia o meno in condizione di poter prendere parte al processo Ruby Ter (che lo vede imputato).

Ieri sull'argomento è tornato anche il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, secondo il quale la" decisione del tribunale di sottoporre Berlusconi a perizia psichiatrica è priva di ogni logica”. “Ha fatto bene Berlusconi a rifiutarsi. Sarebbe un'offesa alla sua storia di leader di partito, di capitano d'impresa e di uomo di sport. Mi sembra un accanimento nei suoi confronti" ha rimarcato il “numero due” del partito azzurro.