Giuseppe Conte (foto depositphotos)

Povero Giuseppe Conte. Anche un ben riuscito comizio elettorale rischia di dare adito a nuove, “scomode” polemiche. È successo ieri a Cosenza (ricordiamo che in Calabria si vota per le regionali), dove l'intervento dell'ex premier e attuale leader del M5S, è stato accolto da un vero e proprio bagno di folla. Applausi, strette di mano, cori, persone ammassate sotto il palco.

Insomma: un po' come ai vecchi tempi, con le regole di distanziamento sociale che hanno rischiato seriamente di saltare. Immediata, manco a dirlo, è montata la polemica da parte dei musicisti. Come hanno riferito Ansa e Corriere Tv, a dare fuoco alle polveri, sui social, ci ha pensato il cantante Ermal Meta il quale ha pubblicato, appunto, le immagini del comizio di Conte, lanciando la provocazione: "Quindi da domani le capienze degli spettacoli in generale tornano alla normalità?".

Nei video condivisi sulla rete, infatti, si notano centinaia di persone ammassate sotto il palco senza mascherina e senza rispettare le norme sul distanziamento. Altri artisti hanno condiviso e preso parte alla discussione.