Miami e Viareggio adesso sono più vicine. Nella città toscana infatti è stato siglato il ‘Patto di Amicizia‘ al fine di intraprendere, come si legge nel documento ufficiale “programmi che amplino le opportunità economiche, culturali ed educative, impegnarsi in un programma di scambio di buone pratiche tra i due governi e intraprendere missioni commerciali e culturali nelle rispettive comunità”.

A Viareggio, per la firma di questo significativo ‘Patto’, erano presenti il sindaco e il chairman di Miami-Dade County, Daniella Levine Cava e Jose Pepe Diaz e il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro. La cerimonia si è svolta alla galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Viani. Presenti, oltre ai firmatari, anche altre autorità a cominciare da Juan Kuryla, direttore del Porto di Miami e Gupta Ragini, Console generale degli Stati Uniti a Firenze. Perchè la missione italiana non si limita al ‘Patto di Amicizia’ con Viareggio, ma prevede anche tappe a Genova e Firenze.

“La relazione tra Miami e Viareggio – ha sottolineato il sindaco Del Ghingaro – è nata dalla nautica e per questo voglio ringraziare due imprenditori, Roberto Lottini e Carmelo Sgro che ci hanno permesso di essere qui. Come si sa alcune nostre imprese hanno sede a Miami, ma ci auguriamo che la relazione tra le due città possa coinvolgere anche altri settori”. Danielle Levine Cava, eletta l’anno scorso alla guida della contea di Miami-Dade ha insistito sui legami che uniscono la contea della Florida con Viareggio. “L’economia del mare – ha esordito – voi la capitale del mondo dello yachting, noi delle crociere. Ma c’è anche l’amore per la cultura, l’impegno per l’istruzione e l’educazione. L’inizio di uno splendido rapporto”.

Il ‘Patto di Amicizia’ italo-americano si è concretizzato soprattutto negli ultimi dodici mesi e dopo aver adempiuto alla prassi burocratica, con i ministeri preposti, ecco che Miami-Dade e Viareggio potranno dire di essere ‘sorelle’ per poter così far crescere le opportunità commerciali, turistiche, culturali, economiche tra le due comunità.