foto depositphotos

"Si sciolgano subito le organizzazioni neofasciste e neonaziste". E' questo l'appello lanciato dal leader della Cisl Luigi Sbarra dal palco della manifestazione che ha visto oggi a Roma riunirsi Cgil, Cisl e Uil in piazza San Giovanni. Si prevede una grande partecipazione: secondo gli organizzatori si potrebbero superare le 50mila presenze, con 800 pullman in arrivo da tutta Italia, 10 treni speciali e alcuni voli dalle Isole.

"Qui si difende la democrazia: l'attacco al sindacato è in realtà un attacco alla dignità del lavoro", ha ribadito Maurizio Landini, il segretario generale della Cgil, a una settimana esatta dalla devastazione della sede della Camera del lavoro della Capitale. "In questa piazza c'è la nuova Resistenza", ha detto il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri.