Papa Francesco (foto Deposiphotos).

Anche nel corso dell’Angelus di ieri, Papa Francesco è tornato a parlare dell’emergenza sanitaria e del problema più importante derivante: la povertà. “La pandemia – le sue parole - ha aumentato il numero dei bisognosi, imponendo a tutti la necessità di chiedersi se si ha nei loro confronti una vera compassione”. Il Pontefice ha spiegato che “stavo vedendo 'A Sua immagine´ un servizio sulla Caritas che si adopera affinché a nessuno manchi il cibo. Ecco, preoccuparsi della fame e del bisogno degli altri. Sono tanti i bisognosi e dopo la pandemia ancora di più”. Il Papa ha trattato anche il tema degli attentati dopo quanto accaduto in Afghanistan, Inghilterra e Norvegia: “La violenza genera violenza. Esprimo la mia vicinanza ai familiari delle vittime. vi prego, abbandoniamo la via della violenza che è sempre perdente ed è una sconfitta per tutti”. Da segnalare infine che Francesco ha conferito l'ordinazione episcopale a mons. Guido Marini, vescovo di Tortona (Alessandria) e a mons. Andre's Gabriel Ferrada Moreira, segretario della Congregazione per il Clero.