L’obiettivo è quello di rendere più forti e profondi i legami tra l’Italia e Queretaro, stato del Messico. Per questo motivo Luigi De Chiara, ambasciatore d’Italia in Messico si è incontrato con Mauricio Kuri Gonzalez, governatore di Queretaro. Cooperazione, scambi in ambito commerciale, culturale e altro ancora assieme allo sviluppo economico sono stati gli argomenti di punta. L’incontro si è svolto nel Palacio de Gobierno. “Nel Queretaro – ha spiegato il governatore – abbiamo il meglio del Paese, alziamo la mano affinchè possano arrivare nuove aziende che non lasceremo sole”. Il governo dello stato di Queretaro è infatti impegnato profondamente per realizzare progetti produttivi per il lavoro, la pace sociale, la qualità di vita e naturalmente nella capacità di poter attrarre investimenti stranieri. Un invito accolto dall’ambasciatore De Chiara che ha riconosciuto come lo stato rappresenti un punto di grande attrazione per gli investimenti, perchè offre buone condizioni per l’industria dell’automobile con l’aggiunta di connessioni e potenziale al fine di sviluppare nuove opportunità di lavoro. E, aspetto fondamentale, il diplomatico ha promesso di impegnarsi personalmente per far sì che la presenza dell’industria italiana possa rafforzarsi nel giro dei prossimi sei anni. Queretaro è un piccolo stato del Messico, uno delle 32 entità che compongono il Messico. Capitale è Santiago de Queretaro e dista un paio d’ore da Città del Messico. Ha una popolazione di oltre 2 milioni e mezzo di abitanti. Uno dei più piccoli stati del Messico, ma allo stesso tempo anche uno dei più eterogenei e con un’economia in forte crescita. Solo nel primo semestre di quest’anno ha attirato investimenti stranieri per oltre 100 milioni di dollari. Per quello che riguarda i settori l’industria manifatturiera si trova al primo posto, in particolare per quello che concerne automotive. Un piccolo stato, ma con una crescita costante e che vuole rendere i rapporti con l’Italia ancora più importanti.