Depositphotos

Sono otto le regioni italiane dove cresce l'occupazione dei posti letto in area medica e sei quelle dove aumentano i pazienti in terapia intensiva. È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas).

Si tratta di Calabria (al 7%), Marche (al 10%), Puglia (al 4%), Piemonte (al 5%), Toscana (all'8%), Umbria (al 7%), Sardegna (al 6%) e Bolzano (al 9%). In altre sei sale la percentuale di letti Covid nelle terapie intensive: Basilicata (al 2%), Lombardia (all'11%), Veneto (al 6%), Piemonte (al 6%), Sicilia (al 10%) e Trento (al 10%).

La curva tutta in salita non incoraggia nemmeno in Friuli Venezia Giulia, dove si registrano livelli ben oltre la soglia con il 15% di occupazione nelle aree mediche e il 17% in rianimazione