Stupro di gruppo, Ciro Grillo e i suoi amici rinviati a giudizio (foto di repertorio depositphotos)

Ciro Grillo (figlio dell'ex comico Beppe) e i suoi tre amici (Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria) sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di violenza sessuale di gruppo. E' quanto stabilito dal gup Caterina Interlandi, al termine dell'udienza preliminare svoltasi al tribunale di Tempio Pausania.

PRIMA UDIENZA A MARZO DEL 2022
Il rinvio a giudizio era stato sollecitato dal procuratore Gregorio Capasso. Il collegio difensivo aveva invece sollecitato il non luogo a procedere e chiesto il procedimento con il rito ordinario.  La prima udienza del processo si terrà il 16 marzo del 2022.

L'ACCUSA NEI CONFRONTI DEI QUATTRO
I quattro giovani sono accusati di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una loro coetanea italo-norvegese, dalla cui denuncia era poi scaturita l'indagine. I fatti risalirebbero al mese di luglio di due anni fa e si sarebbero verificati in Costa Smeralda.